La Cisitalia 202 best of show del Reb Concours di Roma.

La Cisitalia 202 best of show del Reb Concours di Roma.

Una Ferrari come un Picasso o una Jaguar come un Monet: opere d’arte meccaniche che possono suscitare emozioni profonde anche e soprattutto nei “non intenditori”, come gli ignari spettatori di un concorso d’eleganza.

E’ quanto ha tentato di dimostrare la prima edizione del Reb (Rome Eternal Beauties), svoltasi sull’esclusivo green del Circolo di golf dell’ Acquasanta di Roma, sottoponendo 60 rare auto storiche al giudizio di una giuria di “non esperti” provenienti dal mondo istituzionale, della moda, dello spettacolo e del giornalismo.

Idea di partenza quella di accompagnare gli ospiti in una visita guidata di questi capolavori (Ferrari, Alfa Romeo, Lancia, Lagonda, Jaguar, MG, Porsche, Mercedes, Cisitalia tra le altre marche presenti) per indurli ad un giudizio “di cuore” e non puramente tecnico.

A primeggiare in questa particolare classifica è stata così, non a caso, la Cisitalia 202, berlinetta disegnata nel 1947 da Battista Farina, ed esposta in permanenza al MoMa di New York come esempio di arte in movimento.

A designarla vincitrice l’ambasciatrice di Gran Bretagna in Italia Jill Morris, presidente della giuria Reb.

La Cisitalia è una marca ormai scomparsa ma ancora apprezzatissima nelle gare di autostoriche: la 202 tra l’altro è motorizzata con un propulsore di soli 1,100 cc e rappresenta la classica coupé italiana leggera, scattante, raffinata nella linea.

La stilista Alda Fendi ha invece premiato la Ferrari 275 Gtb di Aurelio De Laurentis e una Ferrari 365 GTC/4 elegantissima nella sua livrea nera con interni di cuoio neri, mentre la vicepresidente della Luiss Paola Severino, coadiuvata dalla giovanissima nipotina di 8 anni, ha scelto la rossa Jaguar XK 120 coupé del 1952 dell’organizzatore Reb Francesco Arcieri.

Altri premi sono andati ad una importante Lagonda degli anni Trenta (marca inglese ormai scomparsa ma concorrente della Bentley), ad una rara Flaminia Sporti Zagato e ad una Porsche Speedster azzurro Bugatti.

La manifestazione ha anche raccolto fondi per il Circolo di San Pietro, istituzione di volontariato nata nel 1869 che gestisce le mense per i poveri della Capitale e distribuirà così almeno 5000 pasti.

Un modo per riavviare a Roma la tradizione dei concorsi di eleganza per auto, interrotta dopo la fine del famoso concorso del Pincio.

 

 

Fonte Ansa

 

 

Share This
Renzo Raimondi
Renzo Raimondi - Padre di famiglia fiero, grande appassionato di motori e auto storiche.

Commenta!

Loading Facebook Comments ...